logo

Sono tornati ormai da una settimana i giovani della nostra parrocchia che hanno partecipato al grande evento della "Giornata Mondiale della Gioventu".

Questo incontro ricco di testimonianze e di vita comunitaria non può che aver provocato e arricchito la vita di ciascuno. Gli interventi del papa sono stati molto forti e decisi, e per certi punti ha toccato quei tasti che da sempre anche don Bosco aveva a cuore, in modo particolare il futuro e la felicità di ciascun giovane.

Proprio nel discorso fatto durante la Veglia di preghiera ha toccato questo argomento:

"Sicuramente, per molti è più facile e vantaggioso avere dei giovani imbambolati e intontiti che confondono la felicità con un divano; per molti questo risulta più conveniente che avere giovani svegli, desiderosi di rispondere, di rispondere al sogno di Dio e a tutte le aspirazioni del cuore. Voi, vi domando, domando a voi: volete essere giovani addormentati, imbambolati, intontiti? Volete che altri decidano il futuro per voi? Volete essere liberi? Volete essere svegli? Volete lottare per il vostro futuro?" [Papa Francesco]

Facciamo diventare davvero vita ciò che abbiamo vissuto e sentito in questi giorni perchè solo così potremo essere veri testimoni che vivono in pienezza!

Come diceva Pier Giorgio Frassati: "bisogna Vivere, non Vivacchiare!".

 

16 Agosto 1815, nella frazione Becchi di Castelnuovo, in una cascina abitata dai coniugi Margherita Occhiena e Francesco Bosco, nasceva Giovanni (chiamato affettuosamente Giovannino).

Nella sua vita questo ragazzo nato in un paesino insignificante, che all'età di due anni rimase orfano di padre, si dedicò completamente a dare un educazione e un futuro a tanti giovani che non ne avevano la possibilità, passando quei sani insegnamenti cristiani che mamma Margherita si premurò di dare a lui.

Oggi, 16 Agosto 2016, il bene che san Giovanni Bosco ha iniziato a fare circa duecento anni fa, continua attraverso i suoi figli che hanno voluto seguire le sue orme di santità nella congregazione e nella famiglia salesiana.

Allora oggi deve essere davvero un giorno di festa, perchè la grazia di Dio è arrivata nella chiesa donandole san Giovanni Bosco e, da lui, ha iniziato a suscitare tante vocazioni che seguono questa via di santità per la salvezza delle anime dei giovani.

Preghiamo perchè questa grazia continui a suscitare sante vocazioni nella chiesa e nella congragazione!!

Buon compleanno papà!

loader